Città Vecchia Di Lamu

Il Comitato per il patrimonio dell’umanità ha inserito la città vecchia di Lamu nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO nel 2001.

La città di Lamu sorse nel XIV secolo come insediamento swahili, ma l’isola ha accolto nel tempo molti visitatori e ha subito diverse influenze, tra i quali esploratori portoghesi, commercianti turchi e arabi dell’Oman.

Tutte queste popolazioni hanno lasciato il segno, ma Lamu ha sviluppato una propria cultura specifica, che è sopravvissuta perfettamente.

Le strette strade di Lamu sono rimaste intatte, e nei mercati e nelle piazze attorno al forte la vita scorre con lo stesso ritmo di sempre.

Non ci sono veicoli sull’isola, e l’asino e il dhow sono tuttora le forme principali di trasporto.

Gli abitanti di Lamu sono molto legati alle tradizioni e ai propri usi, e costituiscono una società solida basata sul rispetto per il passato.

Per i turisti, Lamu è un’esperienza esotica che ipnotizza, resa ancora più piacevole dall’atteggiamento rilassato e accogliente dei locali.

Visitare Lamu significa accedere ad un altro mondo, del quale i visitatori stessi si trovano a diventare parte. La vita trascorre lentamente, ed è possibile trascorrere lunghe giornate passeggiando lungo la riva, esplorando la città o rilassandosi in spiaggia.

Dove farlo

[bgmp-map placemark=”1144″]